Categorie
Amici della Storia Iniziative Scienza

Recenti ipotesi sulle origini della vita

 

Giovedì 2 luglio 2020 ore 18 L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la videoconferenza:

Recenti ipotesi sulle origini della vita

Relatore: Adriano Endrizzi
della Associazione Amici della Storia

Categorie
Amici della Storia Iniziative Libri e filmati Scienza

L’incredibile cena dei fisici quantistici

Giovedì 5 dicembre 2019 ore 18
Club House, via Esperia 369, ISPRA
L’Associazione Amici della Storia di Ispra invita alla presentazione del libro:

L’incredibile cena dei fisici quantistici

di Gabriella Greison

Categorie
Centro Bielli - Taino Iniziative Scienza

Taino: Leonardo, Artista e scienziato

Domenica 24 novembre 2019 ore 15

Museo di Storia Locale
Centro Bielli – Viale Europa, 11 – Taino

Leonardo, artista e scienziato

Relatore: Riccardo Cattania

Categorie
Amici della Storia Iniziative Scienza

Leonardo, Artista e scienziato

Giovedì 16 maggio 2019 ore 18
Club House, via Esperia 369, ISPRA
L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la Conferenza:

Leonardo, artista e scienziato

Relatore: Riccardo Cattania

Leonardo da Vinci è il massimo esempio di fusione fra arte e pensiero scientifico.

Lo studio dell’anatomia, iniziato per poter meglio rappresentare la figura umana, diventa esplorazione approfondita del corpo e dei suoi organi interni. Le ricerche di ottica lo portano a innovazioni pittoriche, dalle quali nascono alcuni dei dipinti più famosi al mondo e che faranno scuola nei secoli successivi. L’osservazione del volo degli uccelli ispira la progettazione di macchine volanti, che anticipano paracadute ed elicottero.

Artista e scienziato, ma anche inventore, progettista, scenografo, musicista, anatomista, Leonardo è fra i più grandi geni dell’umanità.

Categorie
Amici della Storia Iniziative Scienza

Enrico Fermi: l’ultimo uomo che sapeva tutto

Giovedì 14 febbraio 2019 ore 18

L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la conferenza-dibattito:

Enrico Fermi:
l’ultimo uomo che sapeva tutto

Relatore: Primo Lodi

Categorie
Centro Bielli - Taino Iniziative Scienza

Taino: La grandezza degli infinitesimi

Domenica 10 febbraio 2019 ore 15

Museo di Storia Locale
Centro Bielli – Viale Europa, 11 – Taino

La grandezza degli infinitesimi
Arte, Filosofia, Matematica e Fisica
nella storia del calcolo infinitesimale

Relatore: Riccardo Cattania

Categorie
Centro Bielli - Taino Iniziative Scienza

Taino: L’armonia dell’universo

Domenica 11 novembre 2018 ore 15

Museo di Storia Locale
Centro Bielli – Viale Europa, 11 – Taino

L’armonia dell’Universo
Tra fisica, filosofia e religione, la rivoluzione scientifica apre la strada alla storia moderna

Relatore: Riccardo Cattania

Categorie
Amici della Storia Iniziative Libri e filmati Scienza

Geneticamente modificati

Giovedì 18 ottobre 2018 ore 18 L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la presentazione del libro:

Geneticamente modificati

di Stefano Bertacchi
Intervengono
– Marco Mazzara, ricercatore unità “Food and Feed Compliance”
– Stefano Bertacchi, autore del libro

Un viaggio nel mondo delle biotecnologie per scoprire che sono già intorno a noi, dal cibo che mangiamo ai vestiti che indossiamo; un incontro per affrontare dubbi, disinformazione e curiosità sul biotech e sui famigerati OGM, che vanno dalle piante ai microrganismi. Temi che vanno dall’economia all’etica, passando dalla divulgazione e dalle nuove tecniche di ingegneria genetica.

Stefano Bertacchi, biotecnologo industriale e dottorando presso l’Università degli Studi di Milano – Bicocca. Si occupa di bioraffinerie e di modificazione genetica di microrganismi per lo sviluppo di processi basati su biomasse residuali e la produzione di molecole di interesse merceologico. Divulgatore scientifico, scrittore, social media manager e caporedattore di Italia Unita per la Scienza.

Categorie
Amici della Storia Iniziative Scienza

Galileo e Newton: la nascita della fisica

 

Giovedì 6 Settembre 2018 ore 18:00

L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la conferenza-dibattito:

Galileo e Newton: la nascita della fisica

Relatore: Primo Lodi

Quando Galileo iniziò la sua attività, lo studio della fisica era inesistente: grazie ad Aristotele, tutto era già stato detto su tutto. Il principale merito di Galileo è stato di spezzare questi limiti, ed affermare che la natura segue delle leggi matematiche. Questa sola scoperta è stata il motore che ha portato allo sviluppo della società moderna.
L’attività di Galileo si è sviluppata in astronomia: con la scoperta della fisicità della Luna e dei pianeti, lo schema perfetto delle sfere non era più sostenibile; il Sole era da mettersi al centro dell’Universo, come spiegato da Copernico. Inoltre, studiando la meccanica, Galileo ne ha enunciato alcune leggi fondamentali.
Isaac Newton ha raccolto il testimone lasciato da Galileo e, seguendo il suo metodo, ha fatto una serie impressionante di scoperte: dopo Newton, il mondo non era più lo stesso. Forse la più geniale intuizione di Newton fu capire che il motivo per cui la famosa mela cadeva dall’albero era lo stesso per cui la Luna girava intorno alla Terra.

Categorie
Amici della Storia Demografia e migrazioni Iniziative Scienza Storia

Popoli, lingue, razze, nazioni, stati

Giovedì 12 luglio 2018 ore 18

In collaborazione con l’Associazione Amici della Storia di Ispra

conferenza-dibattito

Popoli, lingue, razze, nazioni, stati

Relatori:

Stanislaw Cieslik, Gianguido Manzelli

È usanza parlare dei popoli in cui l’umanità sarebbe suddivisa. Questo concetto è però assai vago e si presta ad interpretazioni ideologiche. Un popolo può essere definito dai confini nazionali, come comunità di lingua, religione, tradizioni, o addirittura di “sangue”. Scopo della conferenza è di proporre una riflessione sul concetto di popolo. Verrà esaminato il rapporto fra popolo e razza, tra geni e lingue ed inoltre come la nozione di razza si è sviluppata durante i vari periodi storici.

Verranno quindi analizzati i rapporti fra lingua e popolo nelle diverse epoche storiche, e la loro connessione con le nazioni e la formazione degli stati.

Verrà studiato il fenomeno di lingue inizialmente minoritarie che, per motivi militari, politici, economici, giuridici e anche religiosi hanno conquistato enormi  erritori del mondo. Basti citare il caso del latino nell’Impero Romano, poi l’arabo che ha soppiantato l’aramaico in Medio Oriente ed il copto in Egitto, oppure la lingua inglese nelle colonie, e quella francese che si è dotata di uno stato giuridico di ufficialità due secoli prima della Rivoluzione.

Categorie
Amici della Storia Iniziative Scienza

L’universo: passato, presente e futuro

Giovedì 14 dicembre 2017 ore 18

L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la conferenza-dibattito:

L’universo: passato, presente e futuro

Relatore: Primo Lodi

Davanti all’immensità dell’universo ci poniamo domande sul come e perché esiste. Sul perché la Fisica non ha risposte, mentre ne ha moltissime sul come, dove e quando.
Il discorso sull’universo inizia con gli antichi, da Aristotele a Tolomeo. Si parla poi di Copernico, Keplero, Galileo e Newton. Si arriva così ad Einstein e Hubble, che hanno creato l’astronomia fisica, e scoperto il Big Bang, che è stato confermato dalla distribuzione di materia nell’universo, e dalla scoperta della radiazione di fondo. Si discute poi la struttura del Sistema Solare, della via Lattea, dell’universo a grande scala, e della scoperta della materia ed energia oscura. Infine, lo sguardo al futuro include la fine del sistema solare, e le teorie per
l’intero universo.

Categorie
Amici della Storia Iniziative Scienza

L’Armonia dell’Universo

Giovedì 7 dicembre 2017 ore 18
Club House, via Esperia 369, ISPRA
L’Associazione Amici della Storia di Ispra organizza la Conferenza:

L’Armonia dell’Universo
Fra fisica, filosofia e religione la rivoluzione scientifica apre la strada alla storia moderna

Relatore: Riccardo Cattania – Centro Filippo Buonarroti

La discussione sulla struttura del cosmo affonda le sue radici nell’antica Grecia: Talete e Pitagora, Platone e Aristotele, tutti i grandi filosofi greci affrontarono questo problema.

A partire dai secoli a cavallo dell’anno Mille un grande fermento culturale annuncia lo sviluppo della scienza; i grandi navigatori esplorano nuovi mondi. L’Umanesimo è la premessa culturale del Rinascimento.

Nel 1543 viene pubblicata l’opera principale di Nicolò Copernico, De revolutionibus orbium celestium.

Nel 1687 Newton pubblica Philosophiae Naturalis Principia Mathematica , sistemazione rigorosa, in termini matematici, della meccanica terrestre e celeste.

Fra queste due date gli storici della scienza collocano la Rivoluzione scientifica , che pone le basi del metodo scientifico e apre la strada alla storia moderna. Con le opere di Copernico, Keplero, Galileo, Cartesio, Fermat, Newton, Leibniz e molti altri vengono fondate la Cosmologia moderna ed il Calcolo Infinitesimale. Fisica e Matematica avranno un forte impulso; nei secoli successivi lo sviluppo della scienza si estenderà a nuovi rami del sapere e darà vita ad un cambiamento radicale nella cultura e nelle condizioni di vita dell’umanità.